*

Institute of Biosciences and Bioresources

National Research Council of Italy

"Alimentazione oggi: tra nutraceutica ed epigenetica" - Napoli, Città della Scienza, 03/05/2017

Scienza e tecnica nell’Antropocene - Alimentazione oggi: tra nutraceutica ed epigenetica
Napoli, mercoledì 3 maggio 2017
Teatro Galileo, Fondazione IDIS Città della Scienza
Via Coroglio, 10

L’incontro è promosso dall’Accademia Nazionale delle Scienze detta dei XL in collaborazione con il CNR, Università di Napoli Federico II e IDIS Città della Scienza nell’’ambito del ciclo di incontri su ‘Scienza e tecnica nell’’Antropocene: rischi e benefici’, momenti di riflessione sullo sviluppo di un ‘buon antropocene’.

La capacità di preparare, manipolare e conservare gli alimenti, forse più del fuoco, della ruota o di altre scoperte ed invenzioni, ha aiutato l’Homo Sapiens a diventare la specie dominante sul pianeta, permettendogli ampi spostamenti e favorendo la sua sopravvivenza in aree critiche.

Oggi il tema dell’alimentazione è tra quelli che hanno subìto la maggiore rivisitazione e al loro ruolo primario di fonte di calorie degli alimenti, si è annessa una componente sociale, con ricadute importanti dal punto di vista antropologico

10.00 Indirizzi di saluto
Vittorio Silvestrini, Presidente Fondazione IDIS - Città della Scienza
Emilia Chiancone, Presidente Accademia Nazionale delle Scienze detta dei XL
Luigi Amodio, Direttore Science Centre, Fondazione IDIS - Città della Scienza

10.30 La nutraceutica - Alberto Ritieni, Università degli Studi di Napoli ‘Federico I’

Il termine nutraceutica, neologismo derivante dalla fusione tra nutrizione e farmaceutica, è legato ad una funzione del cibo messa in evidenza di recente, anche se nota nel passato. Alimentarsi bene è, oggi, sinonimo di prevenzione, di benessere e, perfino, di supporto terapeutico. Ciò porta a considerare gli alimenti come possibili fonti di molecole attive, di sostanze biologicamente importanti, in grado di aiutare il nostro organismo a difendersi da agenti esterni. La nutraceutica ha individuato in tante consuetudini culturali una base e un significato che associano taluni consumi tradizionali ad una azione difensiva/preventiva o, addirittura, terapeutica.

11.00 La nutraceutica ‘su misura’ - Lilia Alberghina, Università degli Studi di Milano, Accademia dei XL

Uno degli sviluppi possibili della nutraceutica, che porterà a una profonda innovazione dell’industria alimentare, è di fornire, attraverso un’analisi del quadro metabolico di ciascun individuo, integratori personalizzati, fatti, cioè, “su misura”, abbandonando l’attuale concezione secondo cui ‘lo stesso va bene per tutti’. In tale contesto, un ruolo fondamentale sarà certamente svolto dalla biologia dei sistemi, la Systems Biology che, grazie alle attuali tecniche, permette di analizzare in dettaglio profili, vie, flussi metabolici in condizioni fisiologiche e/o patologiche

11.30 Epigenetica della nutrizione - Giuseppe Macino, Sapienza Università di Roma, Accademia dei XL

Possiamo chiederci: siamo quello che mangiamo? Quello che mangiamo è in grado di dare istruzioni al DNA in modo da influenzare l’espressione genica e quindi il metabolismo delle cellule? Cioè, ha un ruolo detto ‘epigenetico’? A questa domanda i nuovi studi epigenetici danno una risposta. La dieta ha effetti che perdurano nel tempo e, situazioni estreme come la fame e l’obesità determinano cambiamenti epigenetici del nostro DNA che possono essere ereditati dalle generazioni successive. I nostri comportamenti alimentari non sono quindi importanti solo per la nostra salute, ma anche per quella dei nostri figli e dei nostri nipoti.

12.00 Conclusioni - Luciano Mayol, Università degli Studi di Napoli ‘Federico II’, Accademia dei XL

http://www.accademiaxl.it/alimentazione-oggi-tra-nutraceutica-ed-epigenetica-e...

 

by: Gabriele Bucci - Last Updated: Apr 27, 2017 (12:03)